Smart grid: Luciano Martini, Rse, nuovo presidente Isgan

18 Novembre 2019 NEWS
Smart grid: Luciano Martini, Rse, nuovo presidente Isgan

Luciano Martini, di Rse, è stato nominato presidente dell’Isgan, l’International smart grid action network, programma di collaborazione tecnologica dell’Agenzia internazionale dell’energia. La nomina è avvenuta nel corso della riunione del Comitato esecutivo che si è tenuta in ottobre. Martini, già vicepresidente, succede alla svedese Karin Widegren.

Il principale obiettivo di Isgan è definire strategie di sviluppo per le reti intelligenti a livello globale. È un organo intergovernativo che raduna i 26 Paesi responsabili del 90% degli investimenti mondiali nelle tecnologie green. Nato nel 2011 da un’idea congiunta di Stati Uniti, Corea e Italia, si è sviluppato rapidamente anche grazie all’impegno del Cem (Clean energy ministerial), il forum che periodicamente porta allo stesso tavolo di confronto i ministri dell’energia e gli altri stakeholder.

Le attività dell’Isgan contribuiscono in modo significativo anche a Mission Innovation, iniziativa che punta al raddoppio del volume degli investimenti globali in soluzioni tecnologiche per l’energia pulita.

La nomina di Martini in questo ruolo di coordinamento conferma l’impegno di Rse che, in rappresentanza dell’Italia, sin dalla nascita dell’Isgan ha saputo dare un contributo importante di analisi e ricerca.

 

A proposito dell'autore

La redazione di RES Magazine è composta da giornalisti esperti di tematiche energetiche e ambientali e si avvale della consulenza di ricercatori e professionisti impegnati nel settore della ricerca di sistema per il sistema elettrico nazionale.

Articoli correlati