Smart lighting: dalle gallerie ai porti, come risparmiare sull’illuminazione

26 novembre 2018 IN PRIMO PIANO
Smart lighting: dalle gallerie ai porti, come risparmiare sull’illuminazione

L’illuminotecnica sostenibile – tra ingegnerizzazione fine di componentistica e smart lighting per l’illuminazione stradale o industriale – è un settore che può incidere in maniera importante nella riduzione dei consumi e nel percorso di efficientamento intrapreso dal nostro Paese. Il nuovo approfondimento di RES Magazine presenta alcuni progetti della Ricerca di Sistema, e non solo, dedicati alla riduzione dei consumi per l’illuminazione.

LUMINARE: SISTEMA INTELLIGENTE E DINAMICO PER INDUSTRIA E TERZIARIO

Lo sviluppo di una tecnologia per l’illuminazione intelligente ad altissima efficienza per il settore industriale e terziario è il principale obiettivo del progetto Luminare, finanziato nell’ambito del programma della Ricerca di Sistema e portato avanti da Becar srl (società del Gruppo Beghelli), in partnership con l’Università di Bologna, DEI, Dipartimento di Ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione «Guglielmo Marconi». La nuova lampada in fase di progettazione punta a ottenere alti coefficienti di risparmio lavorando in maniera intelligente sull’autoregolazione della luminosità e sulla rilevazione della presenza di persone nell’area illuminata. Una lampada in grado di “seguire” le persone grazie a un dispositivo portatile, o in alternativa una app, in modo da regolare intensità e accensione/spegnimento in funzione della presenza e vicinanza/distanza. Se si immagina l’utilizzo di questa soluzione all’interno di un magazzino attraversato da operatori o muletti per il carico/scarico, si capisce la comodità e le potenzialità di risparmio.

EFFILED: L’EFFICIENZA NELLE GALLERIE STRADALI

Finanziato dalla Ricerca di Sistema è anche il progetto Effiled. Sviluppato dall’azienda Palazzoli, punta a ridurre i consumi di illuminazione nelle gallerie stradali, voce di costo molto importante, soprattutto in Italia, Paese attraversato per molta parte della sua estensione da importanti catene montuose. La ricerca in Effiled si concentra sul miglioramento del sistema ottico, intervenendo  sui vetri di copertura dei led nonché su alcuni elementi modulari inclinabili all’interno della lampada stessa. Una nuova generazione di apparecchi a led che può garantire un risparmio minimo del 15%.

SMART LIGHTING ANCHE PER I FARI

Dalle autostrade di terra a quelle del mare: anche per i fari dei porti si studiano soluzioni per ridurre i consumi. Un modo intelligente di risparmiare risorse umane e ridurre i consumi elettrici lo ha studiato il Servizio fari della Marina Militare e lo ha messo a punto l’Istituto nazionale di ottica (INO) del Cnr di Firenze. Il risultato è una speciale lampada a led per le decine di fari a lunga portata (fino a 20 miglia nautiche) della rete nazionale. Tra i grandi vantaggi rispetto alle tradizionali lampade alogene: maggior durata, minori manutenzioni e consumi ridotti che consentono l’uso estensivo delle energie rinnovabili.

SMART LIGHTING E GESTIONE DATI CON IL PALO INTELLIGENTE ENEA

Arriviamo infine al settore dell’illuminazione pubblica stradale: qui l’esigenza di efficienza, che passa innanzitutto per l’utilizzo di Led e Oled, si può coniugare con una ugualmente importante necessità di monitoraggio del territorio. È la duplice funzione racchiusa nel “palo intelligente” sviluppato da Enea. Un palo della luce non solo in grado di leggere una serie di informazioni riguardanti il livello dei consumi elettrici, lo stato delle lampadine, la necessità di illuminazione legata all’uso della strada nelle varie fasi della giornata e nelle varie aree della città. Ma anche di dare informazioni sul meteo, in caso ad esempio di venti estremi, sul traffico, sulla sicurezza. Di fatto, il palo è equipaggiato con uno “smart eye” capace non solo di raccogliere dati, ma anche di elaborarli e se necessario comunicare con chi di dovere. L’intelligenza è “a bordo” non in remoto. E così, in caso di nubifragio, il palo può leggere e capire se c’è l’allagamento di un sottopassaggio e avvisare una squadra di intervento. I servizi ipotizzabili, sia per il settore pubblico che privato, sono molteplici.

Smart lighting: dalle gallerie ai porti, come risparmiare sull’illuminazione ultima modifica: 2018-11-26T13:47:57+00:00 da Redazione

Articoli correlati

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!