Rinnovabili: la sfida dell’integrazione per ricerca e investimenti

21 maggio 2018 IN PRIMO PIANO
Rinnovabili: la sfida dell’integrazione per ricerca e investimenti

Oggi le rinnovabili hanno raggiunto un grado di sviluppo tecnologico e di penetrazione del mercato tale da diventare una componente essenziale per soddisfare il nostro fabbisogno energetico. Secondo gli ultimi dati del GSE, nel 2017, per il quarto anno consecutivo, l’Italia ha superato la soglia del 17% dei consumi energetici soddisfatti tramite fonti rinnovabili. La quota di nuova potenza rinnovabile installata è in continuo aumento: nel 2016 ha raggiunto il 55% superando le fonti fossili. Tuttavia la ricerca non si arresta anche perché per raggiungere gli obiettivi al 2030 la velocità deve aumentare. Il nuovo approfondimento di RES Magazine è dedicato alle rinnovabili: in che direzione va la ricerca? Quali settori sono tra i più promettenti?

LA RICERCA CONTINUA. IL NODO DELL’INTEGRAZIONE

Abbiamo provato a sentire esperti di RSE, ENEA e CNR, i principali protagonisti della Ricerca di Sistema. Ci sono i settori di frontiera che nei prossimi dieci anni potrebbero superare la fase prototipale: dall’energia del mare – non per l’Italia – all’eolico flottante. Ci sono altri ambiti che promettono notevoli miglioramenti in termini di resa come le biomasse. C’è poi la ricerca sui materiali di cui potrebbe beneficiare il nuovo fotovoltaico, ma è un punto sul quale glli esperti hanno pareri discordanti. Tutti però sottolineano che la ricerca dovrà dare il suo contributo alla sfida cruciale dell’integrazione. Dunque smart grid, storage, adeguamento delle reti di trasmissione e distribuzione.

MARANGONI, ALTHESYS: RICERCA E MERCATO, DI PARI PASSO PER RILANCIARE FONTI PULITE

Ricerca e sviluppo tecnologico focalizzati sull’integrazione possono anche contribuire a rilanciare gli investimenti capital intensive: “È necessario uno spostamento dell’attenzione dalla pura produzione di energia da fonti rinnovabili agli interventi sull’intero sistema energetico nella sua forma avanzata. Vuol dire parlare di reti intelligenti, di gestione della domanda, di accumuli”, spiega Alessandro Marangoni di Althesys

Rinnovabili: la sfida dell’integrazione per ricerca e investimenti ultima modifica: 2018-05-21T18:27:38+00:00 da Redazione

Articoli correlati

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!