Verso la nuova Strategia energetica nazionale: workshop al Mise

16 marzo 2017 NEWS , POLICIES
Verso la nuova Strategia energetica nazionale: workshop al Mise

Continua il percorso di elaborazione della nuova Strategia energetica nazionale che dovrebbe essere pronta per il G7 energia che si svolgerà il 9 e il 10 aprile a Roma. La nuova Sen è stata oggetto di un workshop, a cui hanno partecipato esperti italiani e internazionali, che si è svolto il 14 marzo al ministero allo Sviluppo economico. Il seminario, organizzato in collaborazione con il ministero dell’Ambiente, è stato strutturato in cinque sessioni parallele dedicate rispettivamente al gas naturale, alla decarbonizzazione dell’economia, ai mercati elettrici, al settore dell’oil e all’organizzazione dei mercati retail, alla generazione distribuita.

“Un momento importante di riflessione e di approfondimento – lo ha definito il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda – grazie al quale il gruppo di lavoro che sta redigendo la Sen ha potuto recepire non solo un punto di vista terzo, ma anche avere una chiara idea di quali siano i punti di accordo e disaccordo tra gli studiosi”. “Questo seminario rappresenta, quindi, un’importante occasione di arricchimento del mio staff e mio personale – ha aggiunto – e ci aiuta a rendere la Sen un documento ancora più attuale, consapevole e profondo”.

Il percorso di elaborazione della nuova strategia – formulata per la prima volta nel 2013 – prevede il coinvolgimento di tutti gli stakeholders interessati: imprese, associazioni ed enti di ricerca. La Sen serve a definire le scelte strategiche del nostro Paese in campo energetico e oggi si avvia verso una rimodulazione che dovrà tener conto del mutato contesto geopolitico nonché degli impegni scaturiti dall’accordo di Parigi. Lo hanno ricordato il ministro Calenda e il titolare del dicastero dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, in audizione alla Camera dei Deputati a inizio marzo: “Si ritengono infatti particolarmente rilevanti l’evoluzione del contesto geopolitico internazionale, lo sviluppo e il calo dei costi di diverse tecnologie (in particolare per l’utilizzo delle fonti rinnovabili e la loro integrazione nel sistema energetico) e l’accordo sui cambiamenti climatici del dicembre 2015 (COP 21)”.

La nuova Sen, inoltre, si inserisce nel contesto delineato dal pacchetto “Clean Energy” dell’UE, con i target 2030 su efficienza (riduzione dei consumi del 30%), rinnovabili (27% dei consumi finali) e riduzione dei gas serra (taglio del 40% rispetto al 1990). Il piano europeo sulla low carbon economy punta ad una riduzione dei gas serra dell’80% nel 2050 con un settore energia totalmente decarbonizzato.

Verso la nuova Strategia energetica nazionale: workshop al Mise ultima modifica: 2017-03-16T17:00:21+00:00 da Francesco Sellari

Articoli correlati