Progetto Elettra: produzione efficiente di energia da biomasse

6 febbraio 2017 RICERCA DI SISTEMA , RINNOVABILI
Progetto Elettra: produzione efficiente di energia da biomasse
Nome e caratteristiche (area, tema) del progetto

Progetto ELETTRA “Produzione efficiente di energia elettrica dal residuo di lignina, ottenuto da impianti di bioetanolo, in sistemi di combustione a letto fluido”.
Area B: Produzione di energia elettrica e protezione dell’ambiente.
Tema: B.1.1 – Energia elettrica da biomasse.

Quali sono gli obiettivi del progetto? Quali i risultati da ottenere?

Il progetto ELETTRA si propone di ottimizzare la valorizzazione energetica del coprodotto solido lignina, elevandone le prestazioni energetiche e migliorandone il comportamento termico in sistemi di combustione selezionati ed ottimizzati nel progetto. Ad oggi la lignina è un coprodotto ottenuto da una bioraffineria che produce bioetanolo ed utilizzato in una caldaia a biomassa a griglia mobile da 13 MWe, presso l’impianto di IBP di Crescentino.
Quindi gli obiettivi che si pone il progetto Elettra sono i seguenti:
– lavorare sugli aspetti delle caratteristiche chimico fisiche del combustibile lignina;
– migliorare le performance dell’energy block, costituita da caldaia a griglia mobile;
– valutare l’uso di differenti tecnologie di combustione, come le caldaie a letto fluido circolante (CFB).

Principali risultati:

– sviluppo di un modello di de-volatilizzazione e combustione della lignina ed identificazione di condizioni ottimali di combustione;
– individuazione delle migliori condizioni operative di un prototipo di combustore CFB alimentato in continuo e indicazioni per un ottimale up-scaling;
– valutazione dell’efficienza di interventi in grado di ridurre il contenuto d’acqua della lignina e di una macchina miscelatrice per ottimizzare le proprietà di omogeneizzazione del biocombustibile;
– incremento della conoscenza sul biocombustibile lignina al fine di massimizzare la sua conversione in energia rinnovabile in power plant con caldaia a griglia mobile;
– definizione dei parametri per il design di una caldaia a letto fluido alla scala industriale in grado di valorizzare le proprietà chimico fisiche ottimizzate del biocombustibile.

Quali sono le ricadute industriali? Che benefici ci saranno per l’utente finale?

Il progetto ELETTRA potrà portare ad un miglioramento dell’efficienza complessiva dell’impianto di generazione elettrica del 5-6%. Infatti, il processo di combustione della lignina in un letto fluido presenta netti vantaggi in termini di efficienza ed omogeneità della combustione e di uniformità dei tempi di reazione. Ne conseguono minori emissioni e maggior produzione di energia elettrica a parità di carico termico in caldaia, a beneficio del sistema elettrico nazionale, che vede incrementata la produzione locale da fonti rinnovabili in impianti programmabili.

Quali sono i partner coinvolti nel progetto?

Capofila: Biochemtex
Partner: Consorzio per la Ricerca e la Dimostrazione sulle Energie Rinnovabili (RE-CORD); Italian Bio Products (IBP); Politecnico di Milano (POLIMI)

Quanto costa?

Il Budget del progetto è € 2.326.692,28 su 2 anni di attività, con contributo di € 1.317.938,20. I partner industriali e universitari cofinanziano circa il 43% del progetto.

Progetto Elettra: produzione efficiente di energia da biomasse ultima modifica: 2017-02-06T11:55:50+00:00 da Francesco Sellari

Articoli correlati