Ricerca di sistema: grande partecipazione ai workshop Enea

2 Ottobre 2015 NEWS , RICERCA DI SISTEMA
Ricerca di sistema: grande partecipazione ai workshop Enea

Ricerca di Sistema, con 10 workshop e oltre 60 relatori positivo il bilancio delle attività di comunicazione

Con oltre 60 relatori del mondo della ricerca, dell’industria e delle associazioni imprenditoriali e 10 workshop tematici si è chiuso positivamente il ciclo di conferenze dedicate alla presentazione dei risultati della Ricerca sul sistema elettrico, nell’ambito dell’Accordo di Programma 2012-2014 tra Ministero dello Sviluppo Economico ed ENEA. L’iniziativa organizzata nella sede dell’ENEA ha riscosso notevole interesse anche grazie alla partecipazione al coinvolgimento di esponenti di realtà quali ABB, Ansaldo Energia, Archimede Solar Energy, ASG Superconductors, FIAMM, Wave for Energy, ENEL, Terna ANIMA, ANCE, ANIE, ITABIA, CIVES per citarne solo alcune.

Nel corso delle varie giornate è stato possibile prendere visione di alcuni dei prodotti sviluppati nell’ambito dei progetti della Ricerca di Sistema Elettrico, sono stati presentati, tra l’altro un prototipo PEWEC in scala 1:12 per la produzione di energia dal moto ondoso realizzato da ENEA in collaborazione con il Politecnico di Torino, un sistema di accumulo con batterie litio ferro fosfato adatto per la ricarica rapida di veicoli elettrici e un prototipo di tubo ricevitore per impianti solari a concentrazione.

Nell’ottica di dare massima visibilità alle attività svolte i convegni sono stati trasmessi in diretta web streaming sul sito istituzionale ENEA e le informazioni veicolate a circa 6.000 contatti e-mail tramite la newsletter ENEAinform@. Le presentazioni di tutti gli eventi sono disponibili e scaricabili dal sito ENEA, Inoltre in alcuni casi sono stati coinvolti giornalisti di testate scientifiche e tecniche per rafforzare gli aspetti della divulgazione.

Quest’anno  l’aspetto della comunicazione è stato particolarmente curato anche in riferimento al trasferimento dei risultati in termini di innovazione tecnologica e di ricadute industriali al mondo delle imprese, alla PA e alla platea degli utenti del sistema elettrico. Si è voluto inoltre offrire un’occasione d’incontro e confronto tra istituzioni di ricerca, aziende e mondo universitario su tematiche di interesse comune, valorizzando sempre più un’attività che ha richiesto – per il suo svolgimento – 78 accordi di collaborazione con le principali università nazionali, 1.745 rapporti tecnici complessivi e impegnato 500 ricercatori di sette centri di ricerca ENEA.

I temi trattati sono stati energia elettrica da fonte solare; fusione nucleare; cattura e sequestro della CO2 prodotta da combustibili fossili; bioenergie: interventi di efficienza elettrica sul patrimonio immobiliare pubblico: sistemi avanzati di accumulo di energia: energia dal mare: risparmio di energia elettrica nei settori civile, industria e servizi; efficienza energetica nell’elettromobilità; reattori di IV generazione e sicurezza nucleare.

I documenti prodotti nell’ambito dei diversi Accordi di Programma con il MiSE con i  risultati delle attività svolte, le relative schede di sintesi e i software sviluppati, sono disponibili sull’apposito portale ENEA all’indirizzo

Di Vincenzo Porpiglia

A proposito dell'autore

Giornalista, reporter video e addetto stampa. Collaboratore di RES Magazine

Articoli correlati